In Frecciarossa da Roma a Milano per unire le culture del mondo

Giovani rifugiate della Fondazione “Il Faro di Susanna Agnelli” in viaggio nei giorni scorsi su Frecciarossa per raggiungere Expo Milano 2015

A bordo giovani rifugiate della Fondazione “Il Faro di Susanna Agnelli”

Roma, 2 novembre 2015

L’integrazione e il dialogo tra culture viaggiano sul Frecciarossa. È stato infatti un convoglio di Trenitalia a ospitare un gruppo di giovani rifugiate della Fondazione “Il Faro di Susanna Agnelli” che, nei giorni scorsi, si sono recate da Roma a Milano per raggiungere il sito espositivo di Expo 2015.

Presso lo spazio eventi “The Waterstone” di Intesa Sanpaolo le donne hanno presentato una performance sul tema del cibo come strumento privilegiato di incontro tra culture. Mali, Nigeria, Mauritania, Congo, Serbia, Senegal i paesi di provenienza delle protagoniste, che hanno raccontato al pubblico della manifestazione milanese la loro esperienza in Italia.

Le giovani sono tutte allieve del corso di cucina professionale del Faro, realtà no profit di Roma impegnata nel contrasto alla marginalità sociale di ragazzi in difficoltà socio-economiche.

Sono stati sei milioni i visitatori di Expo che dall’inizio dell’Esposizione Universale hanno scelto le Frecce di Trenitalia per raggiungere Milano. 

Tra gli ospiti illustri che hanno utilizzato il Frecciarossa, il 16 ottobre scorso, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.