• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Al Museo di Pietrarsa la 68ma Assemblea Generale COLPOFER

Napoli, 19 giugno 2018

Si è svolta al Museo della Fondazione FS a Pietrarsa la 68ma Assemblea Generale COLPOFER (Collaboration des services de police ferroviaire et de sécurité), associazione dei professionisti della security e delle polizie ferroviarie delle principali società ferroviarie europee, la cui Presidenza e Segretariato Generale sono stati attribuiti per elezione nel 2014, rispettivamente al Direttore Centrale Protezione Aziendale di FS Italiane, Franco Fiumara e alla Responsabile Rapporti Protezione Civile e Antimafia, Maria Cristina Fiorentino.

Nel corso dell’Assemblea, dal titolo “From physical to cyber security: what do they share?” sono stati affrontati i temi di attualità per la security ferroviaria con particolare riferimento alla mutevolezza continua della minaccia cyber e di come i security manager devono suggerire misure di sicurezza innovative e proporzionate per la tutela dei clienti e del personale. Inoltre è stato presentato un focus su l’esperienza italiana relativa ai sistemi di protezione delle infrastrutture critiche informatizzate ed alle tematiche legate all’ingegneria sociale applicata al mondo della security

Sono intervenuti sui temi all’ordine del giorno i rappresentanti di Istituzioni e centri di ricerca, fra i quali Isabella Corradini - Direttore scientifico del Themis Research Center, Ivano Gabrielli -Direttore C.N.A.I.P.I.C. (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) presso il Ministero dell’Interno – Polizia Postale e delle Comunicazioni, Alberto Araceli - Ministero degli Interni – Polizia Ferroviaria, Antonio De Iesu - Questore di Napoli, e John Laene, Segretario Generale di RAILPOL (network di collaborazione fra le Polizie ferroviarie e dei Trasporti europee). 

Sono stati presentati anche i risultati dei Gruppi di lavoro di COLPOFER che trattano temi legati alla security ferroviaria: graffiti, antiterrorismo, cyber crime, cooperazione internazionale nei grandi eventi, falsificazione e frodi dei biglietti, la security nel corridoio ferroviario X e le nuove tecnologie di security.
Ai lavori hanno partecipato rappresentanti provenienti da 17 paesi europei aderenti all’Associazione, che è un Gruppo Speciale dell’UIC, oltre a rappresentanti di altre associazioni internazionali quali la Security Platform UIC, CER, UITP e Railpol. 

L’incontro ha dimostrato l’importanza del confronto tra gli operatori della sicurezza ferroviaria europea per far fronte con le opportune misure di security alle minacce globali, sia fisiche che cyber, in un contesto di mercato in forte evoluzione.