• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Maltempo, Gruppo FS Italiane: attivati Piani neve e gelo nelle regioni del centro nord

Per la giornata di mercoledì 23 gennaio. Preallerta in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia -Romagna e Sardegna; emergenza lieve in Liguria e Piemonte. Attiva fase di preallerta dei Piani in Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo

Roma, 22 gennaio 2019

In base al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile, il Gruppo FS Italiane ha attivato per la giornata di mercoledì 23 gennaio la fase di preallerta dei Piani neve e gelo in Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna mentre in Liguria e basso Piemonte è stata attivata la fase di emergenza lieve.

L’offerta ferroviaria è confermata in tutte regioni ad esclusione della Liguria e del Piemonte. In queste due Regioni a causa delle nevicate più abbondanti, mercoledì 23 gennaio, sarà garantito il 70% dei treni regionali sulle seguenti linee:

  • Genova - Busalla - Tortona, intera giornata (cancellata la relazione Busalla-Genova dalle ore 10.00);
  • Genova - Acqui Terme, intera giornata;
  • Arquata - Alessandria, intera giornata;
  • Savona - San Giuseppe di Cairo, intera giornata (interessati treni delle linee Alessandria - Savona, Torino - Savona e Fossano - San Giuseppe di Cairo).

Al momento non è interessato il traffico ferroviario media e lunga percorrenza.

L’elenco aggiornato dei treni cancellati è disponibile su trenitalia.com e rfi.it, nella sezione Infomobilità RFI.

I servizi commerciali potranno essere ulteriormente ridotti o subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo

Il Gruppo FS Italiane ha già predisposto il monitoraggio costante dell’infrastruttura ferroviaria, per assicurarne l’efficienza e garantirne la piena disponibilità per i servizi delle imprese ferroviarie e, quindi, la mobilità delle persone. La fase di preallerta dei Piani neve e gelo di FS Italiane rimane ancora attiva in Toscana, Umbria, Marche, Toscana, Lazio e Abruzzo in attesa delle evoluzioni meteo previste in graduale miglioramento dalla giornata di domani.

Per far fronte in maniera tempestiva a eventuali criticità provocate nelle prossime ore dal maltempo saranno attivi i Centri operativi territoriali nelle regioni interessate, coordinati dalle Sale Operative centrali di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia.

Le principali azioni previste dal Gruppo FS Italiane:

  • presidi tecnici degli impianti nevralgici, con particolare attenzione ai nodi urbani ferroviari;
  • corse raschia-ghiaccio, per mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni;
  • allertato il personale delle ditte appaltatrici per garantire la piena operatività degli spazi di stazione aperti al pubblico.

Sono più di 1.100 i dipendenti del Gruppo FS Italiane e delle ditte appaltatrici pronti ad intervenire per assistere le persone e garantire la mobilità ferroviaria. Circa 500 persone, fra operatori della circolazione, tecnici di RFI e delle ditte appaltatrici, sono pronte ad intervenire in caso di necessità per eseguire specifici controlli sull’infrastruttura e attività di monitoraggio sugli impianti ferroviari.

Trenitalia ha previsto misure tecniche e organizzative specifiche per garantire la mobilità delle persone, con locomotive e treni diesel di soccorso pronte a intervenire in caso di peggioramento delle condizioni meteo. Previsto inoltre il potenziamento dei servizi di assistenza ai viaggiatori nelle stazioni interessate con oltre 650 addetti per assistere e fornire informazioni sulla riprogrammazione dei servizi di trasporto.

Nel corso della giornata di martedì 22 gennaio, infine, il miglioramento delle condizioni meteo e le nevicate contenute delle ultime ore hanno permesso di garantire in Toscana, sulle seguenti linee ferroviarie, il 70% dei treni regionali:

  • Faentina (dalle ore 14.00 di oggi);
  • Siena - Grosseto (intera giornata);
  • Siena - Chiusi (intera giornata).

Sulla linea Siena - Empoli - Firenze invece il Gruppo FS Italiane sta assicurando l’80% delle corse regionali e un servizio bus “spola” tra Siena e Empoli che sostituisce i treni cancellati; in particolare i treni Firenze – Empoli – Siena e viceversa effettuano fermate aggiuntive a Ponte a Elsa e Castellina in Chianti con allungamenti dei tempi di viaggio fino a 15 minuti. Sulla linea Chiusi - Arezzo - Firenze infine è attualmente garantito il 100% delle corse regionali.

FS Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando queste pagine e i siti trenitalia.com, rfi.it, ascoltando FSNews Radio, o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter di FS.