Italferr al Forum Mondiale dell’Ingegneria 2017

A Roma dal 27 novembre al 2 dicembre 2017. Tema centrale: definire il futuro dell’ingegneria in una prospettiva globale di sviluppo sostenibile delle opere infrastrutturali

Carlo Carganico, AD Italferr

Roma, 2 dicembre 2017

Definire il futuro dell’ingegneria in una prospettiva globale di sviluppo sostenibile delle opere infrastrutturali.

E’ stato il tema centrale del Forum Mondiale dell’Ingegneria – World Enginnering Forum (WEF2017), tenutosi a Roma dal 27 novembre al 2 dicembre 2017.

I lavori del Forum sono stati aperti il 28 novembre da Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Presenti anche Riccardo Maria Monti e Carlo Carganico, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Italferr (Gruppo FS Italiane). A conclusione della giornata è intervenuto anche Admir Nocaj, neo direttore Sviluppo mercato estero della Società d’ingegneria del Gruppo FS Italiane.

Nel delineare la vision di Italferr dei prossimi 10 anni, Carlo Carganico ha sottolineato che “una realtà ingegneristica in continua evoluzione deve operare nella consapevolezza che lo sviluppo infrastrutturale non può prescindere da una costante ricerca di innovative soluzioni capaci di promuovere un proficuo equilibrio tra opportunità di business e qualità della vita, tra produzione di ricchezza e conservazione dell’ambiente, tra interessi economici e  istanze sociali”.

Italferr, durante i lavori, ha presentato la complessa gestione delle tematiche ambientali e archeologiche, in un excursus che ha individuato nella progettazione integrata la strategia reale per valorizzare il patrimonio storico-culturale dei territori destinatari degli interventi e per fornire una risposta concreta e sostenibile alle esigenze della collettività.

Nella giornata del 29 novembre, i tecnici dell’Unità Ambiente e Architettura di Italferr hanno illustrato le strategie della Società per promuovere una visione del futuro incentrata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità come volano di una nuova economia, efficiente nell’uso delle risorse, a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici.

Il WEF2017 è stata un’importante occasione di confronto per oltre 600 addetti ai lavori, tecnici, ingegneri, architetti provenienti da tutto il mondo. L’evento ha messo in luce, ancora una volta, il forte impegno e la competenza del Gruppo FS Italiane nel settore dell’ingegneria, in particolare di Italferr quale modello di eccellenza italiana nel mondo.