• Home >
  • Gruppo FS Italiane

IV Pacchetto ferroviario: come cambia il trasporto in Europa

Lunedì Workshop Internazionale organizzato da FS Italiane e CER a EXPO Milano 2015

Lunedì Workshop Internazionale organizzato da FS Italiane e CER a EXPO Milano 2015

Giornata importante, lunedi 26 ottobre, per il trasporto ferroviario europeo.

Nella cornice di Expo Milano 2015, avrà luogo il Workshop Internazionale sul IV Pacchetto Ferroviario organizzato da Ferrovie dello Stato Italiane e CER - Community of European Railway and Infrastructure Companies.
 


Il Workshop rappresenta una tappa molto significativa per il futuro della liberalizzazione dei servizi ferroviari in Europa perché è la prima volta che Parlamento e Consiglio europeo si confrontano fuori delle sedi istituzionali, in modo informale, per discutere sui nodi cruciali della riforma con l’obiettivo di accelerare i tempi sull’iter che porterà al disegno di legge definitivo.

Molti e tutti di grande importanza i temi da affrontare; vanno infatti definite le regole per il futuro mercato unico europeo del trasporto ferroviario che dovrà portare a un miglioramento globale del servizio con un utilizzo razionale delle risorse pubbliche e motivi di appeal per il capitale privato.

Si discuterà su governance e liberalizzazione, revisione del regolamento dei servizi pubblici, nuove direttive su interoperabilità e sicurezza, revisione del regolamento sull’Agenzia Ferroviaria Europea (ERA).

Oltre all’amministratore delegato FS, Michele Mario Elia e quello Trenitalia, Vincenzo Soprano, il Workshop vedrà la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del Commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc, il Presidente dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti, Andrea Camanzi, il Presidente della Commissione europea per i Trasporti e il Turismo Michael Cramer, il Vice Presidente del Parlamento Europeo, David Maria Sassoli, il Direttore Esecutivo del CER, Libor Lochman.

FS Italiane considera il IV Pacchetto Ferroviario un passo avanti molto importante verso la liberalizzazione in Europa dei servizi a mercato ed auspica che l’apertura alla concorrenza, in un contesto di reciprocità delle regole, sia la più rapida possibile.