• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Festival della Cultura Paralimpica: l’impegno del Gruppo FS per le persone a ridotta mobilità

Conferenza stampa nella sede Rai di Viale Mazzini, tra i presenti l’AD del Gruppo FS Italiane Gianfranco Battisti. Gli eventi alla stazione di Roma Tiburtina dal 20 al 23 novembre

L'intervista a Gianfranco Battisti

Roma, 6 novembre 2018

Nella sede della RAI di Viale Mazzini è stato presentato il Festival della Cultura Paralimpica 2018, appuntamento che da martedì 20 a venerdì 23 novembre vedrà nella stazione di Roma Tiburtina ospitare simultaneamente più iniziative come mostre, performance, proiezioni, dibattitti sulle le grandi questioni sollevate dallo sport paralimpico. Tra queste, ad esempio, lo sport e i limiti dell’individuo, il rapporto fra scienza e attività motorie, lo sport come strumento di inclusione sociale, i tanti modi di rappresentare e vivere la disabilità. 

Non è un caso che sia proprio la stazione la location dell'evento: simbolo di inclusività, luogo capace di evocare valori come la 
sostenibilitàcrocevia giornaliero di migliaia di viaggiatori e luogo in grado di ricordare il senso di apertura dal punto di vista fisico e mentale, insieme alla sua vocazione verso il confronto, all’integrazione nonché al superamento delle barriere

L’iniziativa presentata oggi organizzata dal Comitato Italiano Paralimpico ha visto la partecipazione dell’Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane, Gianfranco Battisti, in segno di grande attenzione di FS Italiane, partner dell’evento, alle questioni che saranno trattate nel corso degli incontri della quattro giorni a Tiburtina, a cominciare dal rendere la mobilità un valore sempre più inclusivo e sostenibile, guardando al viaggiatore anzitutto come persona e pensando ai treni e alle stazioni come luoghi in grado di accogliere chiunque.

La conferenza stampa a Viale Mazzini è stata anche l'occasione per rinnovare la collaborazione tra il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e FS Italiane attraverso la firma di un Protocollo d’Intesa da parte di Luca Pancalli, Presidente CIP, e Gianfranco Battisti, AD e Direttore Generale di Ferrovie dello Stato.

“Il Gruppo FS Italiane è orgoglioso del Protocollo sottoscritto con il Comitato Italiano Paralimpico - ha sottolineato Gianfranco Battisti - perché ci auguriamo che l’impegno e la forza di volontà di queste persone sia da esempio per tutti noi, soprattutto nel saper credere in sé stessi e nel raggiungere i propri obiettivi seguendo sempre i veri valori della vita. Le nostre azioni non si fermano al solo Protocollo. Siamo impegnati a migliorare l’accessibilità delle stazioni ferroviarie alzando i marciapiedi per facilitare l’entrata e l’uscita dai treni, installando ascensori e percorsi tattili e abbiamo il circuito Sala Blu per l’assistenza alle persone a ridotta mobilità, anche temporanea, e con disabilità. Per quanto riguarda i nuovi treni regionali Rock e Pop, che entreranno in servizio a metà del prossimo anno, abbiamo cambiato prospettiva nella loro progettazione. Li abbiamo pensati e costruiti anche attorno alle esigenze delle persone con disabilità e a ridotta mobilità grazie al prezioso contributo delle Associazioni di riferimento”.

Negli ultimi anni FS Italiane ha intrapreso alcune importanti best practice che ruotano intorno al continuo dialogo instaurato con le persone a ridotta mobilità. Un confronto talvolta diretto, più spesso mediato dalle associazioni che le rappresentano, indirizzato a verificare l’efficacia delle scelte tecniche effettuate, raccogliere spunti, consigli, richieste e utili indicazioni. Grande attenzione alle esigenze delle persone a ridotta mobilità o con disabilità è data anche attraverso i canali media del Gruppo FS Italiane quali: La Freccia  e il settimanale digitale Note. Sulle riviste è dato ampio spazio alla gente comune ai tanti protagonisti paralimpici come: Alex Zanardi, Bebe Vio e Daniele Cassioli.