• Home >
  • Gruppo FS Italiane

FS Italiane e formazione superiore: nuovo progetto a Venezia Mestre

Dopo il lancio del “Centro di Eccellenza” a Bologna, a febbraio partirà il corso di formazione sulle materie ferroviarie all’Istituto Antonio Pacinotti. Coinvolti i 30 studenti migliori. Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia interverranno sinergicamente durante il triennio scolastico

Mestre, 20 gennaio 2014

Continua l’impegno di Ferrovie dello Stato Italiane per garantire il raccordo fra mondo della scuola e del lavoro, creando professionalità spendibili nel settore dei trasporti.

Dopo il lancio del "Centro d'Eccellenza" dell'Istituto Aldini Valeriani di Bologna, ora è stato presentato il nuovo progetto formativo sulle materie ferroviarie all'Istituto d’Istruzione Superiore Antonio Pacinotti di Mestre, che vedrà l'intervento sinergico di Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana, come per l'esperienza bolognese.

Scopo del progetto, che partirà a febbraio, è realizzare un percorso formativo articolato lungo il triennio scolastico, destinato ai migliori 30 allievi dell'Istituto appartenenti agli indirizzi di meccanica ed elettronica.
L’obiettivo è trasferire competenze su principi di sicurezza e gestione della circolazione, principi di base della movimentazione dei treni e della manutenzione dei rotabili, caratteristiche e funzionamento dell'infrastruttura ferroviaria (armamento, trazione elettrica e segnalamento),.

Verranno utilizzati diversi metodi di apprendimento: lezioni frontali pomeridiane, visite guidate presso gli impianti, stage durante il periodo estivo e tutorship aziendali per lo sviluppo di tesine.

Nello specifico, oltre alla consueta mattinata di scuola, gli studenti frequenteranno il Corso di “Tecnica Ferroviaria” per un pomeriggio a settimana (2 ore e mezza) per un totale di circa 15 ore di formazione generale in aula, con visite aziendali presso impianti RFI e l’officina IMC Mestre di Trenitalia - DPNI.

Al termine della prima parte, gli studenti del 4° anno sceglieranno il settore di maggior interesse tra gli impianti di RFI e quelli di Trenitalia, mentre quelli del 3° anno potranno continuare con il percorso di approfondimento l’anno successivo.

Infine al termine della seconda parte, che prevede ulteriori 10 ore di formazione più specifica con visite aziendali, verranno selezionati i migliori per l’avvio degli stage estivi.