• Home >
  • Gruppo FS Italiane

FS Italiane a Teheran: cooperazione con le ferrovie iraniane per realizzare le linee Alta Velocità

MOU siglato a Teheran dal Vice Ministro dei Trasporti e presidente di RAI (Ferrovie Iraniane) Aghaei e dall’ad di FS Italiane Mazzoncini

MOU siglato a Teheran dal Vice Ministro dei Trasporti e presidente di RAI (Ferrovie Iraniane) Aghaei e dall’ad di FS Italiane Mazzoncini

Roma, 9 febbraio 2016

Le ferrovie iraniane scelgono le eccellenze dell’Alta Velocità italiana per realizzare le linee AV TeheranHamadan e ArakQom.

Ricerca di nuovo materiale rotabile AV e convenzionale in Italia, formazione del personale ferroviario e realizzazione di un test center. 
Sono i principali impegni in Iran del Gruppo FS Italiane, al centro del MOU (Memorandum of Understanding) firmato oggi a Teheran dal Vice Ministro dei Trasporti e presidente di RAI (Ferrovie Iraniane) Our Sayed Aghaei e dall’ad di FS Italiane Renato Mazzoncini.
Il valore complessivo dell’operazione di export credit per i progetti ferroviari in Iran potrà raggiungere i 5 miliardi di euro.


Con l’intesa di oggi il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane si conferma in prima linea per lo sviluppo della rete ferroviaria dell’Iran, con la realizzazione, la progettazione, la costruzione e la messa in servizio delle linee alta velocità Teheran – Hamadan e Arak – Qom.  

Italcertifer inoltre lavorerà alla progettazione preliminare del Test Center delle Ferrovie Iraniane, un centro di prova per testare con apparecchiature all’avanguardia sia l’infrastruttura sia il materiale rotabile.

Grazie all’accordo firmato oggi a Teheran il Gruppo Fs fornirà assistenza alle Ferrovie Iraniane nella ricerca di materiale rotabile in Italia sia per l’alta velocità sia per le linee convenzionali oltre a fornire un programma completo di formazione per il personale delle ferrovie iraniane.

Italferr, la società di engineering del Gruppo Fs, ha inoltre ottenuto un contratto di assistenza tecnica a RAI per il progetto della linea Alta Velocità Teheran-Qom-Isfahan, circa 400 chilometri. 
L’infrastruttura ferroviaria dell’Iran si estende per circa 10.000 km e prevede un ampliamento del network fino a 25.000 chilometri nel 2025, di cui 7.500 chilometri di linee già in costruzione.

Tutti gli impegni di cooperazione previsti dal MOU beneficeranno di un finanziamento sulla base dell’export credit. Sace e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) hanno già emesso due lettere separate per offerte di interesse generale per i progetti ferroviari in Iran.

Il 15 dicembre scorso il Vice Ministro dei Trasporti e presidente di RAI (Ferrovie Iraniane) Aghaei, aveva incontrato in Italia l’ad di FS Italiane Renato Mazzoncini, visitato i principali impianti del Gruppo FS Italiane e testato il Frecciarossa 1000.