• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Il Bilancio 2016 del Gruppo FS Italiane

Presentato dalla Presidente Gioia Ghezzi e da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo

Gioia Ghezzi - Presidente Fs Italiane e Renato Mazzoncini - AD FS Italiane

Risultato netto pari a 772 milioni di euro in crescita del 66,4%


Roma, 21 aprile 2017

Risultato netto pari a 772 milioni di euro (in crescita del 66,4%) ed EBITDA di 2,3 miliardi di euro (+16,1%) al 31 dicembre 2016. Risultati allineati con gli obiettivi strategici previsti.

Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gioia Ghezzi, ha esaminato e approvato il progetto di Relazione finanziaria annuale della società, che include anche il bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2016. Il Consiglio proporrà all’Assemblea la distribuzione di un dividendo di 300 milioni di euro all’azionista,il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I ricavi operativi del Gruppo salgono a 8,93 miliardi di euro con un incremento complessivo di 343 milioni di euro (+4%), realizzato anche tramite operazioni di valorizzazione di asset concluse nel corso del 2016, in coerenza con le linee guida del Piano industriale 2017-2026. Fra le quali la cessione di parte del business di gestione degli spazi commerciali non core attraverso la vendita di Grandi Stazioni Retail.

TRASPORTO
I ricavi da servizi di trasporto raggiungono 6,38 miliardi di euro
(con una crescita complessiva dei margini industriali - differenziata nei diversi segmenti di business: Short Haul e Long Haul - pari a +29 milioni di euro rispetto al 2015). I costi operativi si mantengono allineati al livello del 2015 (+0,4%).

Nel 2016 sono aumentate le rotte coperte dal Frecciarossa 1000 grazie alla consegna di altri 23 nuovi convogli (41 totali a fine 2016) che affiancano gli ETR 500, consentendo ulteriori collegamenti sulla dorsale (94 Frecciarossa tra Roma e Milano), sulle tratte verso Venezia e il lancio del Frecciarossa Milano - Taranto.

È stata inaugurata la linea Alta Velocità/Alta Capacità Treviglio - Brescia che in 36 minuti collega la città della Leonessa a Milano. L’AV è collegata anche con Siena, Perugia, L’Aquila, Matera e Potenza grazie al nuovo servizio integrato Frecce+bus FrecciaLink che permette di raggiungere le stazioni AV più vicine.

Sul fronte del trasporto regionale, la flotta è stata rinnovata per un investimento di 455 milioni di euro.

La customer satisfaction dei passeggeri dei treni regionali a gennaio 2017 è arrivata all’ 81,2%, crescendo su tutti gli indicatori (puntualità, informazione, pulizia, comfort, sicurezza) rispetto al pari periodo 12 mesi prima e rimanendo costante anche nei mesi successivi. A dicembre 2016 la crescita della customer satisfaction era del 3,5% sull’anno precedente. 
Leggi anche: Trenitalia Regionale, primo bimestre 2017: affidabilità al 98,7% e gradimento del servizio in crescita

Il settore trasporto del Gruppo registra complessivamente un utile di 164 milioni di euro.

EBITDA/EBIT
L’EBITDA del Gruppo si incrementa significativamente passando a 2.3 miliardi di euro (+318 milioni di euro) con un EBITDA Margin del 25,7%. L’EBIT passa da 644 milioni di euro nel 2015 a 892 milioni di euro nel 2016, con una crescita di 248 milioni di euro (+38,5%) e un EBIT Margin del 10%. Incidono sull’EBIT gli ammortamenti che aumentano, in linea con le previsioni, di 78 milioni di euro, a fronte di investimenti in crescita fino a sfiorare i 6 miliardi di euro nel 2016 (+8,2% rispetto al 2015). 
Cos'è EBITDA - Cos'è EBIT

FS Italiane si conferma il principale gruppo industriale per investimenti (5,95 miliardi di euro) nel nostro Paese.
Gli investimenti sono in linea con gli sfidanti obiettivi del Piano Industriale 2017 - 2026 e rivolgono lo sguardo alle nuove opportunità di business offerte dal mercato nazionale e internazionale.

IL GRUPPO IN EUROPA
Il Gruppo FS Italiane è al vertice delle aziende ferroviarie europee per redditività con un EBITDA margin (25,7%) ed EBIT margin (10%) migliori sia della francese SNCF (EBITDA margin 12,8%, EBIT margin 6,6%) che della tedesca Deutsche Bahn (EBITDA margin 10,3%, EBIT margin 3,4%).

Consulta il documento di sintesi finanziaria annuale 2016

Ascolta l'intervista a Roberto Mannozzi, Direttore Centrale Amministrazione, Bilancio e Fiscale

La presentazione