FS Italiane: prova di attuazione del piano di emergenza nella stazione di Pisa Centrale

Nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 settembre

Firenze, 26 settembre 2017

Un’improvvisa avaria alla batteria della carrozza di un treno in sosta provoca uno scoppio con liberazione di vapori acidi. La nube raggiunge il treno, il marciapiede del binario, il sottopassaggio della stazione e l’area del People Mover nel momento in cui arriva una navetta. Circa trenta viaggiatori sono coinvolti, per alcuni di loro si rendono necessarie cure sanitarie.

È questo lo scenario della prova di attuazione del Piano di Emergenza che si svolgerà nella stazione di Pisa Centrale tra le 23:00 di venerdì 29 e le 00:30 di sabato 30 settembre. L’attività non interferirà con la circolazione dei treni e non limiterà la normale funzionalità dello scalo ferroviario.

Obiettivo dell'esercitazione è testare sul campo il Piano Generale di Emergenza, anche alla luce delle importanti modifiche introdotte dall’avvio del servizio People Mover.

Nello specifico, saranno verificate l’efficacia e la rapidità delle operazioni di evacuazione del treno e delle aree della stazione interessate, nonché l’accessibilità allo scalo ferroviario dei mezzi di soccorso.

Particolare attenzione sarà dedicata anche alla corretta gestione dell’emergenza, da parte del personale ferroviario, nei minuti che precedono all’arrivo dei soccorsi, compresa la capacità d’intervento e di assistenza ai viaggiatori incolumi.  

L’esercitazione è promossa e organizzata dal Gruppo FS Italiane  (RFITrenitalia e Centostazioni) con il coordinamento della Prefettura di Pisa ed il concorso delle strutture operative della Protezione Civile del Comune di Pisa, dei Vigili del Fuoco, del 118, della Questura, della Polizia Ferroviaria, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e di Pisamo.

L’attività rientra tra le iniziative programmate periodicamente in collaborazione con le strutture del territorio, per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente tenuto conto, dei protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS Italiane, Protezione Civile regionale e 118 nell'ottica di consolidare e sviluppare le attività di prevenzione e gestione delle emergenze in ambito ferroviario.