• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Campania, le azioni del Gruppo FS Italiane per favorire il turismo in treno

Napoli, 15 aprile 2019

La Campania e le sue bellezze culturali e paesaggistiche rientrano nei progetti di FS Italiane per favorire il turismo in treno. Sviluppare il turismo in Campania grazie ai collegamenti di Trenitalia, i treni storici di Fondazione FS Italiane e il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è l’obiettivo del Gruppo FS Italiane che ha presentato oggi a Napoli le azioni per favorire gli spostamenti in treno dei turisti, elemento centrale del prossimo Piano industriale di FS Italiane.

Sarà così possibile intercettare i flussi in arrivo nella regione e distribuirli non solo nelle grandi città d’arte, ma anche nelle località di medie e piccole dimensioni ad alta attrattività.

Trenitalia, collegamenti e servizi per il turismo
Sono 148 i collegamenti ferroviari giornalieri per la Campania da tutta Italia con Frecce, FrecciaLink e InterCity. Nel 2018 oltre 10 milioni di passeggeri hanno scelto i treni a media e lunga percorrenza di Trenitalia da e per la regione. Fra questi, più di 500mila turisti stranieri hanno acquistato biglietti nei punti vendita esteri, con un aumento del 17% rispetto al 2017. La relazione Napoli - Roma si conferma fra le prime quattro più vendute dalle agenzie di viaggio al di fuori dei confini italiani.

A ciò si aggiungono circa 700 collegamenti metropolitani e regionali che, grazie alla loro capillarità, garantiscono gli spostamenti in regione e nelle aree urbane. Le persone in viaggio troveranno nelle principali stazioni un servizio di customer care per avere informazioni e assistenza.

Per sei mesi, dal 19 aprile al 13 ottobre 2019, è confermato il collegamento Frecciarossa nel Cilento, realizzato in collaborazione con Regione Campania, che collega Milano a Sapri tutti i fine settimana con fermate in Campania anche a Napoli, Salerno, Agropoli, Vallo della Lucania, Pisciotta-Palinuro (venerdì), Centola-Palinuro-Marina di Camerota (sabato e domenica). Sono circa 35mila le persone che hanno scelto il Frecciarossa negli ultimi due anni per arrivare in Cilento. Sono inoltre allo studio iniziative speciali per i clienti che raggiungono Napoli con Frecce e InterCity e scelgono di soggiornare a Ischia nel periodo estivo.

La Costiera amalfitana è invece raggiungibile grazie a una soluzione intermodale con treno regionale fino a Vietri sul Mare, fra Napoli e Salerno, e poi con l’Amalfi BusLink. Inoltre è disponibile un’ampia offerta per raggiungere musei e siti archeologici, molti dei quali collegati con dei bus link, oltre a poter accedere a servizi aggiuntivi e scontistiche. Per chi acquista un biglietto di un treno regionale, infatti, è possibile accedere a particolari sconti per l’ingresso a siti d’arte e parchi archeologici, come ad esempio Pompei, Ercolano, Paestum, il Parco Nazionale del Vesuvio e la Certosa di San Lorenzo. I turisti potranno anche fermarsi, per una sosta culinaria, nei presidi Slow Food presenti nelle vicinanze delle fermate del treno consultando la brochure Itinerari di pAssaggio. Insieme ai Travel Book di Trenitalia che consigliano, in Campania e nelle altre regioni, località balneari, borghi e giardini da raggiungere con il treno regionale.

Fondazione FS Italiane, il turismo lento e il Museo di Pietrarsa
Scoprire le bellezze della Campania è possibile anche con i treni storici della Fondazione FS Italiane. Dai principali siti archeologici al suggestivo Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa, dalla Reggia di Caserta, considerata la piccola Versailles italiana, agli itinerari lungo il Sannio e l’Irpinia, le persone possono visitare i luoghi più suggestivi della regione a bordo delle carrozze d’epoca della Fondazione.

Nel 2019 sono previsti oltre 40 collegamenti in treno storico, promossi in collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Campania, puntando sul turismo dolce 
Il convoglio storico Pietrarsa Express collega in soli 20 minuti Napoli Centrale al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa, uno dei più importanti musei ferroviari d’Europa; il Reggia Express ferma al Palazzo Reale borbonico di Caserta, tra le mete più apprezzate dai turisti di tutto il mondo; Archeotreno Campania parte dal centro di Napoli per Pompei, Ercolano, Paestum, Ascea e Sapri, le destinazioni archeologiche più famose della regione.

Il programma 2019 è denso di appuntamenti anche sull’antica linea del Sannio, una delle dieci ferrovie turistiche gestite da Fondazione FS Italiane per scoprire scorci suggestivi e sapori locali. A bordo del Sannio Express turisti e fedeli possono raggiungere, da Benevento, Pietrelcina, lungo il percorso della fede verso i luoghi natii di San Pio. Infine, i treni storici e turistici Irpinia Express percorrono 118 chilometri immersi nel verde da Benevento e Avellino fino al cuore dell’Irpinia. Informazioni dettagliate e programma degli eventi disponibili sul sito web della Fondazione FS Italiane.