• Home >
  • Gruppo FS Italiane

"Business Forum Italia - Georgia" l'AD di Italferr Carganico illustra gli obiettivi sul mercato estero

L’incontro ieri alla Farnesina, alla presenza del ministro Alfano e del primo ministro georgiano Giorgi Kvirikashvili

Roma, 9 marzo 2017

C’era anche il Gruppo FS Italiane, con Italferr, a discutere sulle prospettive di collaborazione e di investimenti delle aziende italiane in Georgia, nei settori manifatturiero, delle infrastrutture e del turismo. 
Il Business Forum Italia - Georgia si è tenuto alla Farnesina organizzato dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e dal ministero dell’Economia e dello Sviluppo Sostenibile georgiano.

A fare gli onori di casa il ministro Angelino Alfano, che insieme al primo ministro della Georgia, Giorgi Kvirikashvili, è intervenuto nella sessione introduttiva. All’incontro hanno partecipato 200 imprese italiane, 60 georgiane, autorità e istituzioni. Per il Gruppo FS Italiane erano presenti l’Amministratore delegato e Direttore generale della società di Italferr, Carlo Carganico, in qualità anche di Direttore Centrale Mercati Internazionali di Ferrovie dello Stato, e il presidente di Italferr Riccardo Maria Monti.

L'intervento di Carlo Carganico 
Carlo Carganico è intervenuto come relatore illustrando attività e obiettivi del Gruppo FS Italiane sul fronte dello sviluppo internazionale, che costituisce uno dei cinque pilastri del Piano Industriale 2017-2026. Il top manager ha spiegato alla platea il ruolo di Italferr quale player di primo piano sui mercati esteri, evidenziando la presenza della società di ingegneria di FS Italiane in oltre 20 Paesi e cinque continenti, ponendo l’accento sui futuri obiettivi di crescita nei nuovi mercati e sul supporto che la società darà al Gruppo al fine di operare in qualità di “General Contractor” per l’acquisizione di commesse a qualsiasi livello. 

Il numero uno di Italferr ha poi ricordato come fattori quali l’interoperabilità, l’integrazione dei sistemi e l’intermodalità avranno un ruolo fondamentale per lo sviluppo all’estero del Gruppo FS Italiane e per la connessione dei nostri snodi con quelli previsti dalle “vie della seta”. Importante anche l’attenzione da parte di FS nei confronti del trasporto merci, per il quale sono stati stanziati un miliardo e mezzo di euro ed è stata costituita, lo scorso gennaio, una società ad hoc denominata Mercitalia Logistics.

Carganico ha evidenziato infine le potenzialità del mercato georgiano alla luce del suo piano di sviluppo di infrastrutture strategiche che hanno già condotto ad un accordo di cooperazione siglato lo scorso febbraio tra Italferr e le ferrovie georgiane. 
A conclusione del suo intervento, l’AD ha rivolto un invito ai colleghi e alle autorità governative georgiane a definire altre future collaborazioni e sinergie sui progetti di mobilità, e ad avvalersi del know how e dei servizi ingegneristici multidisciplinari di Italferr, riconosciuti tra i migliori e più autorevoli al mondo.

I progetti nazionali e internazionali di Italferr