FSE: lavori di potenziamento infrastrutturale e installazione sistema SCMT nell'anello ferroviario di Bari

Da lunedì 11 settembre modifiche al programma di circolazione dei treni

Lavori di potenziamento e installazione sistema SCMT

Bari, 1 settembre 2017

Entra nel vivo il potenziamento infrastrutturale e tecnologico per la messa in sicurezza e l’ammodernamento dell’anello ferroviario di Bari.

Ferrovie del Sud Est avvia i lavori per il rinnovo dei binari e l’installazione del Sistema di controllo della marcia del treno (SCMT*) sia sulla linea Mungivacca-Putignano via Casamassima (linea 1Bis) sia sulla linea Bari-Putignano, via Conversano (linea 1).

Linea Mungivacca – Putignano (via Casamassima): da settembre saranno operativi - 24 ore su 24, sette giorni su sette - i cantieri per il rinnovo dei binari. Al lavoro 75 tecnici tra personale FSE e impresa appaltatrice e 25 mezzi d’opera. Entro dicembre 2017 è prevista la conclusione di questa prima fase.

Linea Bari - Putignano (via Conversano): i lavori inizieranno nel 2018, a gennaio. La conclusione è prevista entro settembre 2018. I cantieri saranno operativi prevalentemente nelle ore notturne.

Contestualmente sull’anello ferroviario di Bari inizieranno gli interventi per l’installazione dell’SCMT - l’ultimazione dei lavori è prevista per dicembre 2018 - e per la completa automazione dei passaggi a livello.

Infine, sempre a settembre 2017 riprenderanno i lavori per il completamento dell’elettrificazione della linea Bari-Putignano-Taranto, con l’obiettivo di far circolare il primo treno elettrico a giugno 2018.

Entro l’estate 2018 Ferrovie del Sud Est potrà così offrire ai propri clienti sull’anello ferroviario di Bari una rete:

  • più sicura, grazie alla tecnologia SCMT e alla completa automazione dei passaggi a livello;
  • più performante, in termini di velocità commerciale e di caratteristiche tecniche; i treni viaggeranno alla massima velocità consentita superando l’attuale limite di 50 km/h;
  • interoperabile e più sostenibile dal punto di vista ambientale, grazie all’elettrificazione del sistema di alimentazione dei treni.

L’investimento finanziario complessivo previsto è di 80 milioni di euro, di cui 13 destinati alla tecnologia SCMT, interamente finanziata da Regione Puglia.

Modifiche al programma di circolazione dei treni

L’attuale offerta commerciale estiva resterà in vigore fino a domenica 10 settembre.

Da lunedì 11 settembre tutti i treni della linea Bari Centrale-Putignano, via Casamassima, saranno cancellati e sostituiti con bus.

Sulla linea Bari Centrale – Martina Franca, via Conversano:

  • i treni TVAT 1101, TVAT 1113, TVAT 1106, TVAT 1124 e TVAT 1128 saranno cancellati e sostituiti con bus;
  • il treno TVAT 1111 sarà cancellato; i viaggiatori  potranno utilizzare il treno TVAT 1107 con orario di partenza alle ore 06.28;
  • il treno TVAT 1112  Martina Franca – Bari sarà sostituito con bus sulla tratta Martina Franca – Putignano;
  • effettuato nuovo treno TVAT 1173 da Bari (18.15) a Martina Franca (20.03).

I servizi automobilistici rispetteranno gli orari previsti per i treni, inoltre saranno rinforzati, con corse aggiuntive, nelle fasce orarie con la maggiore frequenza di clienti.

Gli orari potranno subire modifiche in relazione al traffico stradale.

I bus fermeranno in corrispondenza delle stazioni o in prossimità della palina per la sosta più vicina alla linea, per garantire la sicurezza dei viaggiatori in salita e in discesa.

Maggiori informazioni, con dettagli di orari e fermate, saranno fornite nelle stazioni, sul sito web fseonline.it e nei numerosi punti vendita sul territorio.

*Il Sistema di controllo della marcia del treno (SCMT) è una tecnologia di sicurezza di supporto al macchinista nella guida del treno. L’SCMT controlla, istante per istante, la velocità massima consentita in base ai vincoli imposti dal segnalamento, dalle caratteristiche dell’infrastruttura ferroviaria e dalle prestazioni del treno, sia in condizioni normali sia di degrado.

L’SCMT è articolato su due sotto sistemi:

  • Sotto Sistema di Terra (SST), trasferisce a bordo del locomotore, tramite punti informativi (tecnologia a “boe”), le informazioni sull’aspetto del segnale (condizioni sulla libertà della via) e sulle caratteristiche della linea;

  • Sotto Sistema di Bordo (SSB), elabora le informazioni acquisite dalle boe, da eventuali codici del binario e dalle operazioni del personale di macchina. Il sistema è in grado di azionare la frenatura di servizio o di emergenza qualora siano superati i vincoli imposti dal sistema.