• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Africa: FS Italiane tra le aziende più attive che investono nel continente

Il rapporto della Fondazione ALI presentato oggi a Roma in un convegno

Roma, 13 giugno 2019

Ferrovie dello Stato Italiane tra le aziende più attive impegnate in Africa. Dopo Cina ed Emirati Arabi Uniti, infatti, l’Italia è il terzo maggiore investitore nel continente africano: in cima alla lista delle imprese che nel nostro Paese si muovono in un’ottica di partnership troviamo gruppi multinazionali come ENI, ENEL, SALINI IMPREGILO, FERRERO.

E’ quanto emerge dal primo Rapporto sulle imprese italiane che investono in Africa, curato da Cristina Palumbo Crocco per la Fondazione ALI, che sarà presentato oggi a  Roma, nel corso del Convegno L’Italia investe in Africa, patrocinato dal Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Confindustria, ANCE, World Road Association (CNI) e INBIT.

Il Gruppo FS Italiane realizzerà il più innovativo terminal intermodale del continente in Sudafrica; Divella, oltre a vendere prodotti alimentari, sostiene orfanotrofi in Senegal; ICOP è impegnata non solo in costruzioni ma anche in attività formative in Sud Sudan, insieme a molte altre imprese che lasciano il segno per ciò che riguarda creazione di sviluppo e occupazione e iniziative solidali che non vengono ostentate.

Una nuova impresa in Africa può anche significare un partner per un nuovo mercato per l’impresa italiana o europea formatrice - spiega Giovanni Rocca, responsabile International Business Development di FS Italiane e coordinatore GDL Confindustria Cooperazione internazionale allo Sviluppo - E lo stesso impegno italiano ed europeo nelle infrastrutture africane, nelle strade e nelle ferrovie che collegano ai porti, negli ospedali, negli acquedotti, dovrà essere intensificato trovando il modo più adeguato per essere ripagato dall’Africa.

Il Convegno sarà aperto dagli interventi di Giuseppe Mistretta (Vice direttore generale Ministero Affari Esteri), Roberto Ridolfi (Direttore generale Aggiunto FAO) e Alberto Vecchi (MAECI, Corno d’Africa). Tra i partecipanti anche Saverio Palchetti (World  Road Association, Anas), Frank Cinque (E4Impact), Francesco Sciaudone (Grimaldi Studio legale), Francesco Micci (PPP Professional UNECE), Emanuela Poli (Associazione Amici di Adua Onlus, Antonio Monaco (Salini Impregilo),  Lamberto Dai Prà (Enel Green Power), Marcello Valentini (Divella) e Grazia Crocco (che intervisterà alcuni dei numerosi ambasciatori africani che hanno aderito all’iniziativa.