• Home >
  • Gruppo FS Italiane

10 anni di Alta Velocità ferroviaria italiana e del Frecciarossa

350 milioni di viaggiatori, 20 milioni di tonnellate di CO2 in meno, know-how tecnologico riconosciuto in tutto il mondo

>>> Consulta la cartella stampa

Roma, 5 dicembre 2019

Era il 5 dicembre di dieci anni fa quando due Frecciarossa partirono uno da Torino e uno da Salerno incontrandosi a Milano Centrale, inaugurando così l’era dell’Alta Velocità ferroviaria italiana e la nascita di un brand diventati simbolo di modernità, eleganza e sofisticata tecnologia made in Italy. A bordo dei due Frecciarossa erano presenti i vertici delle Istituzioni nazionali e i sindaci delle città collegate da un servizio e un’infrastruttura che in 10 anni avrebbero rivoluzionato le abitudini e il modo di viaggiare di tanti italiani e turisti.

Per ricordare questi importanti successi per l’intero sistema Paese, nella giornata di giovedì 5 dicembre - in Viale dello Scalo San Lorenzo 10/B a Roma - alle ore 19 si tengono le celebrazioni dei 10 anni di Alta Velocità ferroviaria alla presenza delle Istituzioni dello Stato e dei Vertici del Gruppo FS Italiane: la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli  - che ha portato i saluti del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte - insieme all’Amministratore Delegato e al Presidente del Gruppo FS Italiane, Gianfranco Battisti e Gianluigi Castelli.

L'Alta Velocità ferroviaria italiana
Trecentocinquanta milioni di viaggiatori in 10 anni, 380 milioni di chilometri percorsi e oltre 80 città collegate, nel 2019, con una flotta di 144 Frecce. Cinque nuove stazioni alta velocità progettate da archistar, 500mila posti di lavoro creati fra il 1998 e il 2018. E soprattutto la sostenibilità ambientale: 20 milioni di tonnellate in meno di anidride carbonica emessi in atmosfera fra il 2008 e il 2018, grazie allo shift modale dall’auto privata e dall’aereo verso il treno, mezzo ecologico per eccellenza. Sono alcuni tra i più importanti risultati ottenuti dal sistema Alta Velocità ferroviario italiano dalla nascita del Frecciarossa 10 anni fa.  L’Alta Velocità italiana è diventata un modello che il Gruppo FS Italiane sta esportando in tutto il mondo, dopo aver rivoluzionato lo stile di vita delle persone e la mobilità in Italia. Ha ridotto le distanze, accorciando il Paese e avvicinando i cittadini. Nel 2018, ogni persona che ha viaggiato su un treno AV ha risparmiato mediamente un’ora al giorno, rispetto a un viaggio con le stesse destinazioni fatto nel 2005. Complessivamente sono state 18,5 milioni le ore risparmiate in 10 anni.