Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Linea Torino – Milano AV: furto cavi di rame, ritardi e disagi per i viaggiatori



Circolazione ferroviaria sospesa dalle 19.45 alle 22.45 di ieri sera. Rubati complessivamente 1.000 metri di cavi in prossimità di Torino Stura. Coinvolti: Frecciarossa 9576 Roma – Torino con oltre 400 viaggiatori a bordo (3 ore e 20 di ritardo) e altri 6 treni alta velocità con ritardi compresi tra 15 e 70 minuti
Torino, 21 ottobre 2014 

Ieri sera l’ennesimo furto di un consistente quantitativo di cavi in rame, utile al funzionamento dei sistemi di controllo della circolazione dei treni, ha procurato ancora una volta disagi ai viaggiatori e ritardi a 7 convogli alta velocità fino a 75 minuti sulla linea Alta Velocità Torino – Milano nei pressi di Torino Stura.

Il furto di circa 1000 metri di cavi in rame avvenuto ieri sera ha bloccato la circolazione dei treni AV dalle 19.45 alle 22.45.
Coinvolti sette treni AV, il Frecciarossa 9576 Roma – Torino con oltre 400 viaggiatori a bordo ha registrato circa 3 ore e 20 di ritardo. Altri 6 treni alta velocità ritardi compresi tra 15 e 70 minuti.

La circolazione è ripresa in tarda serata quando le squadre tecniche di RFI, inviate sul posto dalle Sale Operative Territoriali dove è scattato l’allarme in seguito all’anomalia segnalata dagli apparati di sicurezza, hanno ripristinato le condizioni di sicurezza del sistema ferroviario.

La sottrazione dei cavi in rame non comporta problemi di sicurezza alla circolazione ferroviaria che prosegue, sebbene rallentata, secondo specifici protocolli che consentono ai treni di viaggiare con particolari accorgimenti, ma con gravi disagi ai viaggiatori.  

Il furto dei cavi di rame è un problema che coinvolge e penalizza con molteplici effetti le principali aziende del Paese. 

Per contrastare il fenomeno il Gruppo FS Italiane, insieme alle aziende maggiormente esposte al pericolo dei furti, ha aderito al protocollo istitutivo dell'Osservatorio nazionale sui furti di rame. L’iniziativa promossa dalla Direzione centrale della polizia criminale, propone di favorire le migliori sinergie tra forze dell’ordine, Agenzia delle dogane e le società coinvolte. 

Il Gruppo FS Italiane ha inoltre instituito, in collaborazione con la Polizia ferroviaria, una task force per il controllo ed il pattugliamento della rete nazionale, intensificando così la cooperazione con gli organi di polizia e l’attività di controllo da parte della Protezione aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.





Il Comunicato in Sala Stampa

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001