Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Campania: le novità dell'orario regionale in vigore da domenica 5 aprile

Grazie al Contratto di Servizio siglato tra Trenitalia e Regione, parte l’Alta Capacità della metropolitana regionale: Napoli - Salerno in 40 minuti, corse ogni 8 minuti sulla linea 2, nuovo servizio Caserta – Capua - linea 2
Napoli, 2 aprile 2009

Dal 5 aprile, con l’entrata in vigore del nuovo orario regionale, il traffico ferroviario campano conoscerà una piccola - grande rivoluzione. Parte infatti domenica prossima l’Alta Capacità della metropolitana regionale che permetterà di potenziare e migliorare la qualità del sistema di trasporto su ferro della regione con treni “no-stop” Napoli – Salerno in 40 minuti, corse ogni 8 minuti sulla Linea 2 e un nuovo servizio Caserta – Capua – Linea 2.
Il Contratto di Servizio siglato da Trenitalia e Regione, che ha reso possibili queste importanti novità, è stato presentato oggi a Napoli, nella sede della Regione Campania a Palazzo Santa Lucia, dall’AD del Gruppo FS, Mauro Moretti, dall’AD di Trenitalia, Vincenzo Soprano, e dall’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta..

La Campania è la prima Regione d’Italia, a statuto ordinario, a firmare un Contratto di Servizio che avrà per la prima volta durata di sei anni (2009-2014) e si basa su un apposito “catalogo” dal quale attingere il tipo di treno e il numero di posti disponibili per i diversi servizi da offrire agli utenti. L'AD delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, ha sottolineato l'importanza dell'evento, dichiarando: "Il contratto presentato oggi a Napoli assume un valore rilevante. La certezza di stabilità garantita dalla sua durata, per la prima volta pluriennale, ci consentirà di realizzare quegli investimenti necessari al miglioramento del servizio. Ciò, inoltre, offrirà opportunità di sviluppo all'industria elettromeccanica italiana, costituendo volano per l'occupazione e risposta concreta alle richieste di mobilità pendolare."

Il nuovo accordo, a fronte di un programma di servizio che costa 218,2 milioni di euro, prevede un corrispettivo regionale di 162,6 milioni per il 2009 (che sarà poi adeguato al tasso di inflazione programmata), di cui 12,6 milioni in più, rispetto a quello precedente, per potenziare e migliorare l’offerta.

Documenti

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001