Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Presentato a Mondolfo il progetto per l’eliminazione del passaggio a livello di Marotta



Previsti 1 sottovia carrabile ed un sottopasso pedonale dotato di rampe per disabili. 24 i mesi necessari per la realizzazione delle opere, 5,2 milioni di euro l’investimento di RFI
Mondolfo, 13 dicembre 2013

Presentato ieri dai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana il progetto delle opere sostitutive per l’eliminazione del passaggio a livello di Marotta, nel Comune di Mondolfo (PU).

Il passaggio a livello di Mondolfo, posto al Km 169,423 della linea Adriatica Bologna – Lecce, è l’ultimo, tra Ancona e Rimini, ancora in funzione.
Il passaggio a livello collega il lungomare di Marotta (Piazza Roma) con la Statale Adriatica ed è situato in una zona particolarmente congestionata dal traffico veicolare e pedonale.

Ad inizio 2012 Rete Ferroviaria Italiana ha elaborato, di concerto con l’amministrazione comunale di Mondolfo, un progetto di opere sostitutive necessarie all’eliminazione del passaggio a livello. 

Il progetto prevede 2 opere distinte: un sottovia carrabile e un sottopasso pedonale. Il sottovia carrabile verrà realizzato su via Ugo Foscolo – al Km 172,308 della linea ferroviaria – e sarà alto 5 metri. Il sottopasso pedonale, invece, si troverà proprio sotto l’attuale passaggio a livello, sarà alto 2,5 metri e dotato di rampe per disabili.
Gli accordi prevedono a carico di Rete Ferroviaria Italiana la progettazione – ma non la realizzazione – di un ulteriore sottopasso pedonale di attraversamento della Statale Adriatica nei pressi di via Ludovico Ariosto.

Dopo il parere favorevole espresso al progetto dall’Amministrazione comunale nel marzo 2012, RFI ha avviato le procedure di gara per l’aggiudicazione della varie fasi progettuali degli interventi. La gara è stata vinta dalla Sintagma srl di Perugia.

A giugno 2013 il progetto preliminare elaborato è stato inviato al Comune che ha approvato l’impianto di massima delle soluzioni progettuali presentate ma ha richiesto modifiche ed integrazioni. Il nuovo progetto revisionato è stato consegnato all’Amministrazione lo scorso ottobre e la Giunta Comunale ha espresso parere favorevole il 5 novembre.

RFI ha quindi avviato la progettazione definitiva per l’acquisizione delle autorizzazioni attraverso una Conferenza di Servizi che sarà convocata ad hoc. 

Dopo l’approvazione del progetto verrà bandita la gara e aggiudicato l’appalto che fisserà in 24 mesi il tempo necessario per la realizzazione delle opere.

I costi complessivi dell’intero intervento – totalmente a carico di Rete Ferroviaria Italiana – ammontano a circa 5 milioni e 200 mila euro.

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001