Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

FS Italiane: collocato secondo Eurobond per un totale di 600 milioni di euro



La domanda degli investitori istituzionali ha raggiunto quota 1,6 miliardi. 59% delle richieste provenienti dall’estero
Roma, 5 dicembre 2013

Ampio successo per la seconda operazione Eurobond da parte di Ferrovie dello Stato Italiane (“FS”).

FS (Issuer Rating: S&P’s: BBB; Fitch: BBB+) ha sfruttato le ottime condizioni di mercato per lanciare un nuovo bond con scadenza 8 anni e cedola pari a 3.5% a valere sul programma EMTN di Euro 4,5 miliardi.

A fronte di una domanda complessiva pari a Euro 1,6 miliardi, l’ammontare finale è stato di Euro 600 milioni, incrementato dagli iniziali 500 milioni.

Le risorse reperite con quest’operazione, come già annunciato, saranno utilizzate per gli investimenti in infrastrutture ferroviarie e per l’acquisto di nuovo materiale rotabile.

Il pricing finale pari a 180 punti base sopra il tasso mid-swap di riferimento, più stretto di 10 punti base rispetto alla guidance iniziale, equivale ad un livello di 17 punti base al di sotto del rendimento del titolo governativo di pari durata.

Il collocamento è stato gestito in qualità di joint bookrunners da Barclays, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Royal Bank of Scotland e UniCredit.  


Guarda la videonews

Comunicato stampa (italiano)

Press release (inglese)

Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001