Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

FS Italiane, accordo con il comune per l’Help Center a Trieste Centrale



Concesso in comodato gratuito un locale di 34 mq
Trieste, 3 settembre 2014

Presto anche la stazione di Trieste Centrale avrà un suo “Help Center”.

È stato siglato oggi infatti da Comune di Trieste e Rete Ferroviaria Italiana, l'accordo che prevede la concessione in comodato d’uso gratuito di un locale della stazione da destinare a questo servizio.

Presenti alla firma l'Assessore ai Servizi e alle Politiche Sociali, Laura Famulari e il Responsabile delle Attività Sociali d'Impresa e Rapporti con le Associazioni del Gruppo FS Italiane, Fabrizio Torella.

Il contratto, che avrà una durata di 5 anni, riguarda uno spazio di circa 34 metri quadrati, accessibile dall’esterno della stazione sul lato di Viale Miramare. Lo spazio sarà adeguato e sistemato a cura del Comune.

L’Help Center funzionerà come centro d’ascolto e offrirà alle persone in difficoltà che frequentano l’area ferroviaria un servizio di primo orientamento verso i servizi sociali della città (centri di accoglienza, comunità terapeutiche, associazioni specializzate) che avvieranno percorsi di assistenza personalizzati, mirati al recupero e al reinserimento sociale, in alternativa alla permanenza in stazione.

Ciò consentirà di ridurre il disagio sociale nell’area adiacente gli spazi ferroviari, contribuendo anche al mantenimento del loro decoro. Un’indagine dell’ONDS ha evidenziato infatti che la stazione di Trieste Centrale costituisce un punto di forte aggregazione del disagio sociale cittadino. La convivenza tra coloro che vivono la stazione per lavoro, impegnati nel mantenimento dell’ordine e della sicurezza, del decoro o nel normale svolgimento delle attività e dei servizi, e coloro che l’hanno eletta a dimora (dai 2 ai 10 soggetti in media), non è pacifica né di reciproca tolleranza, anche a causa dei comportamenti legati all’abuso di alcool. Dalle 18.00 alle 19.00, le persone in stato di difficoltà sociale salgono fino a una media di 29, con conseguente aumento di disagio per passeggeri e lavoratori, che manifestano insofferenza per la sala d’attesa affollata, l’accesso principale ai binari ostruito, le urla e le risse, l’aumento della sporcizia.

Anche l’Help Center di Trieste Centrale aderirà alla rete dell’Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni Italiane (Onds). Gli Help Center sono il primo grande progetto di solidarietà realizzato dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in collaborazione con gli Enti locali e il Terzo Settore.

A oggi sono 14 i Centri di accoglienza presenti nelle stazioni di Roma Termini, Milano Centrale, Torino, Firenze Santa Maria Novella, Genova Cornigliano, Bologna Centrale, Foggia, Napoli Centrale, Catania Centrale, Pescara Centrale, Chivasso, Messina, Melfi e Bari. Sono in fase di studio nuovi Help Center a Palermo, Viareggio, Livorno, Pisa, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, mentre saranno notevolmente ampliati gli Help Center di Bologna e Bari.
L’accordo odierno è il risultato di una significativa e proficua collaborazione fra il Gruppo Fs Italiane e il Comune di Trieste.


Per il comunicato vai in Sala Stampa

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001