Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

FS, Marche: esercitazione di emergenza negli scali merci di Jesi e Falconara Marittima



simulati gli interventi di soccorso per una fuoriuscita di gas gpl da una ferrocisterna in sosta sui binari

testate le procedure per gli interventi di emergenza

nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni

Ancona, 30 luglio 2014

Gli scali merci terminali raccordati di Jesi (Linea Orte - Falconara) e di Falconara Marittima (Linea Bologna – Lecce) sono stati teatro - rispettivamente ieri e questa mattina - di 2 esercitazioni di emergenza per “Posti di Comando” coordinate dalla Prefettura di Ancona.

Coinvolte le squadre di primo intervento del Gruppo FS Italiane, i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Ancona e del distaccamento di Jesi, il personale del 118, Protezione Civile e la Polizia Ferroviaria.

La simulazione si è svolta in modalità virtuale “per posti di comando”, ovvero senza mobilitare tutti gli uomini e i mezzi sul territorio, salvo quelli di Rete Ferroviaria Italiana impegnati nella verifica dei tempi necessari ai soccorsi per raggiungere i luoghi dell’emergenza

E’ stata simulata la perdita di gas gpl da una valvola di sicurezza di una ferrocisterna in sosta sui binari, con il conseguente ferimento del personale del treno.
Il personale di Trenitalia in servizio ha informato la strutture competenti di Rete Ferroviaria Italiana che a loro volta hanno prontamente gestito l’emergenza richiedendo l’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118, avvisando le squadre di emergenza della particolare pericolosità del gas fuoriuscito dalle ferrocisterne.

Particolare attenzione è stata riservata alla verifica dell’efficacia e della rapidità dell’attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze, quasi sempre decisive per evitare conseguenze ulteriori.

L’esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento delle strutture del territorio.

Il tutto per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente. Obiettivo è testare i piani di emergenza delle stazioni e degli scali merci terminali e collaudare le comunicazioni del sistema di intervento tecnico e di assistenza previsto dai protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS, Protezione Civile regionale e 118.

Nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001